FECI

v.n.: Quantità: 200-300 g/die

        Reazione: alcalina pH 6,8-7,4

        Grassi: 3-6 g/24 h

        Indice di Zoia: 0,8-1,5

        Potere triptico - Metodo di Carpi Bai: 200-400 U.T. Film test: fino a 1:80

        Tripsina (con substrati sintetici): circa 165 µg/g feci umide

        Chimotripsina: circa 105 µg/g feci umide

        Azoto nelle feci: = 2 g/24 h

        Ferro: 6-16 µg/24 h

        Sodio: - 10 mEq/24 h

        Acqua: 80-85%

        K+: 10- 15 mEq

        Glicidi: 12g

La frequenza di defecazione varia da 3 volte al giorno a 3 volte la settimana.

L'esame macroscopico considera:

- la quantità;

- la consistenza;

- il colore;

- l'odore;

- la presenza di elementi patologici.

 

Quantità

* Normalmente il soggetto sano emette fino a 300 g di feci/die formate. La quant dipende dal contenuto di fibre vegetali

* Un aumento notevole di feci schiumose, maleodoranti, lucide, grigiastre si riscontra nel malassorbimento (steatorrea)

Consistenza

* Le feci sono solide o poltacee

* Feci piccole e dure si riscontrano nelle stipsi ostinate

* Feci nastriformi sono dovute o ad uno spasmo intestinale o ad una stenosi rettale.

* Feci di consistenza ridotta semiliquida o liquida sono riscontrate nelle diarree

 

Cause di diarrea acuta

* Osmotica: catartici salini, terapia con lactulosio o antiacidi a base di Mg++, diete elementari

* Secretoria a mucosa integra: lassativi, diarrea del viaggiatore, colera, salmonella, enterotossina da stafilococco

* Secretoria con danno della mucosa: allergia alimentare; enterite virale acuta; enterite batterica con invasione della mucosa (shigella, salmonella, clostridium campylobacter, Vibrio parahaemoliticus); Giardia lamblia, Plasmodium falciparum, cryptosporidiosi

* Essudazione infiammatoria: colite pseudomembranosa da antibiotici; colite acuta ulcerativa; shigella, E. histolytica, Yersinia enterocolitica;  proctite da gonococchi, sifilide, Chlamydia trachomatis

* Da aumentata motilità intestinale: lassativi; chinidina; propanololo

Cause di diarrea cronica

* Osmotica: abuso di lassativi, deficit di lattasi, malassorbimento, dumping syndrome

* Secretoria a mucosa integra: abuso di lassativi; caffè, alcool, droghe; resezione ileale, post -colecistectomia; colera pancreatico, carcinoma della midollare della tiroide, sindrome di Zollinger-Ellison

* Secretoria con lesioni della mucosa: sprue celiaca, sprue tropicale, ischemia, sindrome dell'ansa cieca, linfoma, morbo di Whipple;  Giardia lamblia, crvptosporidiosi; morbo di Crohn, rettocolite ulcerosa; neomicina; lesione da raggi; poliposi; diverticolosi; adenoma villoso del colon.

* Varie: aumentata motilità intestinale; sindrome del colon irritabile; diabete mellito; chinidina, propanololo, bloccanti gangliari; ipertiroidismo; sindrome da carcinoide; sezione dei nervi di un'ansa intestinale; dilatazione intestinale.

Colore

* La colorazione normale è marrone

* Feci molto scure: stipsi ostinata; aumento di stercobiline (itteri emolitici)

* Feci giallo-verdastre: accelerato transito intestinale; diminuita escrezione biliare di bilirubina

* Feci di colore cretaceo-argilloso: ittero ostruttivo

* Feci di color piceo: presenza di sangue ossidato; presenza di ferro; presenza di carbone; presenza di bismuto

* Feci rosse: presenza di sangue rosso vivo; dieta ricca di barbabietole

* Feci verdi:- ingestione di spinaci; ingestione di calomelano; dopo terapia antibiotica

* Feci bianche: presenza di caolino; presenza di solfato di bario (dopo Rx tubo digerente e clisma opaco)

Biline fecali

La più importante bilina fecale è la stercobilina che deriva dall'ossidazione spontanea dello stercobilinogeno ed è responsabile della tipica colorazione delle feci.

Aumento: Iperemolisi

Diminuzione:  Ostruzione vie biliari. Malattia di Crigler-Najjar. Sindrome di Dubin-Johnson. Sindrome di Gilbert. Colestasi idiopatica ricorrente benigna. Epatopatie acute e croniche (diminuzione proporzionale al grado di insufficienza epatica)

Odore

* È dato dai processi putrefattivi (indolo e scatolo prodotti dai batteri)

* Se particolarmente maleodoranti, spesso la causa va ricercata in una lunga permanenza delle feci nell'intestino

* La diarrea è scarsamente maleodorante

* Odore di sperma o di pesce: è caratteristico delle dissenterie bacillari e del colera

 

Elementi patologici

* Muco: può già essere evidenziato a occhio nudo. Solitamente assente nel soggetto normale. Si riscontra nel colon irritabile o nella colite mucosa; muco ematico aderente alla massa fecale è spesso presente nelle neoplasie intestinali o nella rettocolite;  muco purulento accompagnato a sangue è presente nella dissenteria bacillare, nella colite ulcerosa, nel cancro del colon ed in percentuale minore nella tubercolosi intestinale e nella diverticolite acuta; l'emissione di enorme quantità di muco (fino a 3 l/die) si osserva nell'adenoma villoso del colon.

* Pus: quando accertato macroscopicamente, può trattarsi di un ascesso rettale o appendicolare o parametrale fistolizzato nel canale intestinale o di una rettocolite.

* Sangue: occorre distinguere sanguinamenti acuti o cronici, massivi o lievi. Il sangue può originare ovunque, dalle gengive al retto, e possono coesistere più punti di sanguinamento. Pertanto questi pazienti devono essere attentamente studiati (rettosigmoidoscopia, clisma opaco, esofagogastroduodenoscopia, ecc.). Se la perdita è di circa 70-100 ml dal tratto alto digestivo le feci sono nerastre e di consistenza cretacea: se tale aspetto dura 3-4 giorni significa che vi è stata una perdita di circa 1 litro. Dopo arresto dell'emorragia il sangue occulto  rimane presente per oltre 10 giorni.

Cause di emorragia del tratto digestivo superiore:- emangioma del faringe - polipi esofagei - carcinoma esofageo - esofagite - varici esofagee - ernia jatale - ulcera gastrica e duodenale - carcinoma gastrico - polipo gastrico - fistola colecisto duodenale - diverticoli esofagei, duodenali, ecc. - carcinoma dell'ampolla - carcinoma pancreatico - Perdite ematiche del basso intestino colorano le feci di rosso vivo

Cause di emorragia del tratto digestivo inferiore: - ulcera peptica postanastomotica - diverticolo di Meckel - polipo e poliposi del colon - diverticolosi e diverticolite del colon - morbo di Crohn - rettocolite ulceroemorragica - tubercolosi intestinale - cancro rettocolico - emorroidi - ragadi

* Calcoli di provenienza biliare: sono riscontrabili passando al setaccio le feci. Possono essere presenti in seguito ad una colica epatica per passaggio dal coledoco al duodeno o per fistolizzazione della colecisti nell'intestino (più raramente).

* Parassiti: macroscopicamente si riconoscono tenie, ascaridi, ossiuri. Le uova si riscontrano al microscopio con preparato a fresco

Reazione

È influenzata dalla dieta ed è un indice di alterazione dei processi digestivi (putrefazione, pH alcalino e fermentazione pH acido)

* pH > 7,4: insufficienza digestiva pancreatica;  insufficienza gastrica;   colite cronica

* pH < 6,8:  diarrea acuta; steatorrea; insufficienza biliare

Grassi fecali

Con una dieta contenente 100 g di lipidi/die la quantità di lipidi fecali normalmente escreta è di 3-6 g/24 h. Se il contenuto totale delle 24 h supera i 7 g si tratta di steatorrea ovvero di una sindrome da malassorbimento.

Cause di sindrome da malassorbimento:

* Patologie primitive del tenue: Deficit enzimatici selettivi;  Malattia celiaca;  Morbo di Whipple; Malattie infiammatorie croniche; Linfangectasia intestinale; Giardiasi; Neoplasie

* Patologie Sistemiche con localizzazione intestinale: Linfomi; Sarcoidosi; Amiloidosi; Sclerodermia; Dermatite erpetiforme; Mastocitosi; Disgammaglobulinemia; Abetalipoproteinemia

* Maldigestione da insufficienza pancreatica

* Alterato transito intestinale: Sclerodermia; Diabete

* Riduzione chirurgica della superficie assorbente

* Deficit di sali biliari: Malassorbimento primitivo di acidi biliari; Ittero ostruttivo; Cirrosi; Cirrosi biliare; Farmaci: colestiramina, DEAE, destrano

* Proliferazione batterica: Sindrome dell'ansa cieca; Sindrome dell'ansa afferente; Diverticolosi del tenue.

* Malattie endocrine: Diabete;  Morbo di Addison; Ipertiroidismo; Carcinoide; Sindrome di Zollinger-Ellison

* Alterazioni cardiovascolari: Pericardite ostruttiva;  Insufficienza mesenterica ; Vasculiti

* Altre cause: Farmaci: antiblastici, neomicina, lassativi osmotici, sorbitolo, ecc.; Radiazioni

 

Sangue occulto fecale

È ricercato dopo tre giorni di dieta acarnea e priva di sostanze contenenti ferro (es. farmaci). Sono necessari test ripetuti.

Cause di positività:

* Emorragie digestive superiori

* Emorragie digestive inferiori

* Emopatie: coagulopatie; piastrinopenie;leucemie, ecc.

* Falsi positivi: cibi: carne, banane, ecc.; contaminazione mestruale; farmaci

Esame microscopico

* Permette di osservare la presenza di: residui vegetali, aumentati in corso di fIogosi e di accelerato transito intestinale; residui di tessuto connettivo: si ritrovano nell'insufficienza secretiva gastrica (deficit di pepsina); fibre muscolari: è possibile riconoscere le striature trasversali; la loro presenza è spesso spia di insufficienza pancreatica; granuli di amido: la loro presenza è segno di insufficienza pancreatica; grassi neutri: si trovano nel soggetto sano, se molto abbondanti è sospettabile una steatorrea.